Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Un amore ai sali d’argento - Antonio Biagiotti

Nella serata del 13 dicembre 2019 abbiamo un ospite, Antonio Biagiotti, che ci presenta i suoi lavori di bianco e nero, realizzati e stampati con il sistema fotochimico.

Antonio Biagiotti, fotografo su pellicola e stampatore “tradizionale”, nasce a Porretta Terme nel 1971. Nel 2012 si sposa con Sara e nel 2018 decidono di trasferirsi a Pistoia, città d’origine della moglie. La sua passione per la Fotografia nasce quand'era ancora un ragazzo, così com'è accaduto a tanti. Ma in lui il fuoco della passione per quest’arte (nel senso di artigianato della luce) non si è mai spento. Grazie al suo talento naturale e alla curiosità verso il mistero alchemico della pellicola e della carta ai sali d’argento, Antonio ha raggiunto notevoli risultati: Agora Gallery di New York, Spazio Tetenal di Roma, Shanghai Exhibition Center, Guardian Art Center di Pechino, sono solo alcuni dei luoghi che l’hanno ospitato negli ultimi anni, riconoscendo il suo talento di fotografo e di stampatore.

Antonio, con il suo carattere da critico severo verso se stesso e nella sua continua ricerca del miglioramento, sempre volta a tradurre in stampa un’eccellente interpretazione estetica del negativo, ha intrapreso un approfondito studio della Sensitometria, che gli ha permesso di conoscere con parametri oggettivi il comportamento dei materiali fotosensibili. Ciò gli ha consentito di coniugare la precisione dei test sensitometrici con la raffinata arte della stampa manuale in camera oscura. Nel suo laboratorio di Pistoia cura con meticolosa attenzione un altro aspetto, quello della durata temporale, sottoponendo le proprie stampe ad un doppio trattamento di fissaggio e ad un viraggio al selenio, per raggiungere la più lunga stabilità d’archivio.