Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Biografia di Giovanni Barbi

Giovanni Barbi - AutoritrattoGiovanni Barbi nasce a Pistoia il 6 aprile 1937.

Dipendente presso la Biblioteca Comunale Forteguerriana inizia negli anni '60 l'impegno di animatore culturale nel locale Dopolavoro Ferroviario allestendo una biblioteca pubblica, cineforum con dibattiti, recital di poesia ed un concorso fotografico per Toscana e Liguria che sarà uno dei primi in campo nazionale a premiare tutti i partecipanti abolendo ogni classifica di merito.

Nello stesso periodo cura un'imponente mostra fotografica sulla guerra del Vietnam che, toccando diverse località, avvia questo genere figurativo nella propaganda politica a Pistoia. Dopo il tirocinio di un anno come fotoreporter, per altri dieci anni ('70-'80) collabora come fotografo e giornalista ai quotidiani L'Unità e Paese Sera. Contemporaneamente, fornendo articoli e fotografie, inizia una collaborazione continua con periodici e quotidiani. Negli anni Settanta riordina la collezione Macciò relativa a cartoline illustrate del primo novecento presenti nella Biblioteca Comunale e realizza alcuni album fotografici con immagini d'epoca. Sempre in quegli anni coordina l'allestimento, per conto delle Officine Breda Pistoiesi, di tre mostre fotografiche in occasione del 35° anniversario della Liberazione di Pistoia.

Alla fine degli anni '70 ed inizio anni '80, su incarico di diverse amministrazioni comunali, biblioteche e circoli ricreativi della provincia pistoiese, promuove una serie di corsi fotografici da cui sorgono gruppi organizzati all'interno delle stesse strutture.

Inizia quindi una lunga serie di mostre fotografiche in diverse città (Pistoia, Firenze, Piombino, Ferrara, etc.) dedicate al ritratto ed al nudo femminile. Pubblica alcuni album fotografici a diffusione privata e nell'ottobre del 1980 la rivista Fotografare gli dedica un ampio servizio corredato da immagini e curato dal critico e storico della fotografia Wladimiro Settimelli. Nel 1981 inizia l'impegno con l'ARCI pistoiese dal quale scaturiscono un manuale di fotografia e la redazione di una rivista. Amplia l'attività di pubblicista iniziando la collaborazione con la rivista Il Fotoamatore edita dalla FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche) scrivendo articoli e saggi sulla storia ed il linguaggio fotografico.

Nel 1982 prosegue l'attività didattica e pubblicistica coordinando,in collaborazione con l'Associazione Provinciale Famiglie Handicappati e l'ARCI pistoiese, il lavoro di diversi gruppi fotografici della provincia relativamente ad una grande mostra sulle barriere architettoniche. Esperienza che ripete in seguito per documentare la vita quotidiana nelle comunità di recupero dalla tossicodipendenza.

Suoi articoli di fotografia compaiono ancora sulla rivista Farestoria dell'Istituto Storico della Resistenza di Pistoia.

Nel 1989 viene pubblicata la Guida ai monumenti del centro storico di Pistoia, di cui è autore dei testi e delle immagini fotografiche. Nello stesso anno collabora per gli Alinari alla pubblicazione Treni nel verde.

Ultimi lavori, in ordine di tempo: un libro edito dal Comune di Pistoia dal titolo Storie minime pistoiesi ed un'inchiesta sulla Resistenza Italiana nel fumetto.

Nell'ottobre 1994 gli viene conferita la nomina a Socio Onorario del Gruppo Fotoamatori Pistoiesi.

Nel maggio 1995 il periodico Icaro pubblica "Profumo di donna", un articolo che presenta le sue foto con una recensione di Wladimiro Settimelli.

Giovanni Barbi muore a Pistoia il 17 settembre 1996.

 

Articoli

Autobiografia critica L'abbandono delle truppe napoleoniche della città di Pistoia (quotidiano Il Tirreno); introduzione al volume di Vittorio Baracchi Pistoia e la sua provincia. Dieci secoli di storia cento anni di immagini (1985); presentazione critica in catalogo della pittrice Rossella Baldecchi (dicembre 1985); Vanni Fucci (periodico L'Esercente, maggio 1992); Il patrimonio fotografico della Biblioteca (periodico Icaro, giugno 1993); Strumentalizzazione berlusconiana di alcuni fumetti Disney (quotidiano Il Manifesto, settembre 1994); Fotografia e Archeologia; Il deserto dei Tartari (critica cinematografica, rivista Nuovo Cinema Europeo); "Piazza Duomo": il nome di una foto - 1956: L'acqua a Santomoro - Un maestro dell'"Art Nouveau" a Pistoia: Galileo Chini (periodico Icaro, marzo 1994); I "necciai" e la cultura del castagno (periodico Icaro, dicembre 1994); In cabina di proiezione (periodico Icaro, febbraio 1996); introduzione a cataloghi e saggi critici sulla pittura di Slao, l'umorismo grafico di Fabio Bacci, le liriche di Walter Melani e le foto di Carlo Bartolini.

Nel corso della sua attività giornalistica ha collaborato, fra gli altri, con Il Manifesto, Paese Sera, L'Unità, L'Esercente, Il Micco, Il Grido, Nuovo Cinema Europeo, Fotografare, Il Fotoamatore, Farestoria, Comic-Art, Ombrone, Il Foglio ed Icaro.

 

Pubblicazioni e cataloghi

Fantasie, foto e disegni; La Sala, breve guida alla storia e ai monumenti; Regina, catalogo fotografico; There was a ship, catalogo fotografico; Fiori d'argento, foto e poesie; Tra le mura di Pistoia, itinerario storico-culturale e turistico in collaborazione con Valeriano Cecconi (opera inedita); La solita cosa, disegni e poesie; To come to light, disegni e poesie; Parodie & Poesie di Porta San Marco; Senza titolo, prove d'autore per stampa fotografica; Pistoia in cartolina (1978); Guida di Pistoia (edizioni Tellini, 1988); Storie minime pistoiesi (edizioni Comune di Pistoia, 1994); Per la libertà! (1995) catalogo della mostra sulla Resistenza Italiana nel fumetto; cataloghi della Giostra dell'Orso 1994, 1995 e 1996.

 

Mostre personali e collettive

1982 Piombino, Adriana
1982 Pistoia, Palazzo Baly, Adriana (espone con Forese Lenzi)
19?? Pistoia, Galleria d'Arte Valiani, Bianco & Nero è bello (espone con Renzo Vannacci)
1985 Casalguidi, Biblioteca Comunale, Senza committenza (espone con Rossella Baldecchi, Fiorenzo Gori, Marcello Michelotti - presentazione di Giovanni Battista Bassi)
1986 Pistoia, Palazzo dei Vescovi, Psycophoto (espone con Cesare Lori)
1986 Pistoia, Circolo Le Grazie, (espone con Cesare Lori - introduzione critica di Giovanni Battista Bassi)
1990 Porretta Terme, Azienda Autonoma di Soggiorno
1991 Quarrata, Palazzo Comunale, Donna mistero grande
1992 San Marcello Pistoiese, Palazzo Comunale, (espone con Vanni Melani)
1992 Agliana, Biblioteca Comunale, L'incontro (espone con Vanni Melani - saggi critici di Renzo Vannacci, Corrado Marsan, Antonio Caggiano, Agostino Carpo, Valeriano Cecconi, Cinzia Lotti)
1993 Bonelle, Centro Sociale, C'era una nave... there was a ship
1996 Pistoia, Ex Oratorio di San Giovanni Battista, Retrospettiva - (espone con il Gruppo Fotoamatori Pistoiesi)
1997 Pistoia, Palazzo Comunale, Mostra Retrospettiva - a cura del Comune di Pistoia e Gruppo Fotoamatori Pistoiesi
2007 Pistoia, Saletta Gramsci, Profumo di donna - a cura del Comune di Pistoia, Circoscrizione 1 e Gruppo Fotoamatori Pistoiesi
2012 Pistoia, ArteMura Residence, Retrospettiva di Giovanni Barbi – a cura del Gruppo Fotoamatori Pistoiesi

Sulla figura e l'opera di Giovanni Barbi si sono soffermati, fra gli altri, Giovanni Battista Bassi, Luca Boschi, Valeriano Cecconi, Cinzia Lotti, Renzo Vannacci, Wladimiro Settimelli, Fabrizio Zollo, Pier Luigi Gaspa e Gianluca Barni.

Nel marzo 2007 la rivista OMBRONE (Direttore: Paolo Tesi) pubblica un numero, curato da Walter Melani, dedicato alla figura ed all'opera di Giovanni Barbi

Il 13 marzo 2012 la Giunta del Comune di Pistoia delibera di intitolare a Giovanni Barbi il nascente “Archivio Fotografico Pistoiese”.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna